Avviso

In obbedienza ai decreti di Urbano VIII, quando su questo sito vengono trattati semplici Testimoni e vengono usate espressioni come “santo”, “degno degli altari” e simili, l’Autrice non intende in nulla anticipare il giudizio ufficiale delle competenti autorità ecclesiastiche.
S’impegna, inoltre, a rimuovere l’articolo nel caso il personaggio trattato si dimostrasse indegno della qualifica attribuitagli.

martedì 24 dicembre 2013

La biblioteca di Testimoniando # 6: "Storie di Natale, d'Avvento e d’Epifania" (Corona d’Avvento dei Testimoni 2013 # 4)



L’ultima candela della Corona d’Avvento dei Testimoni di quest’anno, come la scorsa volta, è dedicata a una recensione libraria. Ormai penso sia troppo tardi per correre nella più vicina libreria cattolica e ordinare il libro che ora presento, ma penso che possa sempre tornare utile.

In sintesi

Il titolo parla già da sé: si tratta di una raccolta di storie, ma non del tipo che ci si potrebbe aspettare. C’è spazio per la ri-narrazione di leggende notissime come quella del quarto Re Magio, o quelle relative all’albero di Natale, ma ciò che caratterizza maggiormente quest’opera è la capacità di far calare il mistero nella vita di oggi. Abbiamo quindi imprenditori dal cuore indurito, Magi improvvisati, ma anche e soprattutto bambini, che in più di un’occasione riescono a ridare una direzione alla gioia, a volte forzata, che alcuni adulti hanno nel periodo delle feste.

L’autore

Don Bruno Ferrero, Salesiano di Don Bosco, direttore dal 2011 del Bollettino Salesiano, è notissimo per la sua capacità di narratore. Le “piccole storie” da lui scritte o rielaborate, pubblicate in una serie di fortunati volumetti, circolano sul web e vengono riferite in incontri di catechesi o nelle omelie. In effetti, conoscevo un sacerdote che ogni domenica, ovviamente dopo aver spiegato le Scritture, inseriva un apologo di quel genere: nella mia beata ingenuità, ero convinta che l’inventasse lui!

Consigliato a…

Per stessa ammissione dell’autore, i destinatari sono educatori, catechisti, insegnanti di religione, i più creativi dei quali possono addirittura provare ad adattare qualche racconto per il teatro. Dal canto mio, lo suggerisco a chi vuole cercare di recuperare un “cuore fanciullo”, come auspicava padre Turoldo, e a chi, tenacemente, vuole continuare a credere che Gesù nasce per salvare anche il mondo di oggi.
Questo è il motivo per cui questa recensione è la mia quarta candela virtuale: in quella “vera”, il lume corrispondente all’ultima settimana d’Avvento è associato agli angeli. Non furono forse loro i primi narratori dell’evento che ha cambiato la storia?

Bruno Ferrero, Storie di Natale, d’Avvento e d’Epifania, Elledici 2001, pp. 240, € 12,00.

2 commenti:

  1. Mamma, quante storie ha scritto?! O.o
    Io ho ricevuto il Bollettino a casa per anni, eppure non sapevo che lui ne fosse il direttore (niente di strano, visto che non lo leggevo, lo leggeva mio fratello).
    Invece mi è capitato di pubblicare un paio di suoi pezzi sul blog traendoli non dalla rete ma da un libriccino fotocopiato che un mendicante ha voluto vendermi un giorno in città. Per la verità io neppure avevo acconsentito, ma l'ha fatto per me un amico e alla fine ho scoperto delle parole semplici ma molto gradevoli.
    Spero di non aver infranto troppi copyright nel frattempo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dico sempre io, basta citare la fonte e ci si salva ;-)
      La prima volta che sono entrata in una libreria Elledici sono rimasta letteralmente sbalordita dalla quantità di libretti appartenenti alle "piccole storie per l'anima", di cui mi era stato regalato "Quaranta storie nel deserto", se non ricordo male. Niente, però, ha superato lo sbigottimento nel vedere che il sacerdote di cui sopra non aveva inventato lui le storie con cui concludeva le prediche: mi è quasi caduto un mito!

      Elimina