Avviso

In obbedienza ai decreti di Urbano VIII, quando su questo sito vengono trattati semplici Testimoni e vengono usate espressioni come “santo”, “degno degli altari” e simili, l’Autrice non intende in nulla anticipare il giudizio ufficiale delle competenti autorità ecclesiastiche.
S’impegna, inoltre, a rimuovere l’articolo nel caso il personaggio trattato si dimostrasse indegno della qualifica attribuitagli.

martedì 23 dicembre 2014

La biblioteca di Testimoniando #10: “Il Pastore della meraviglia” (Corona d’Avvento dei Testimoni # 4)

La copertina del romanzo...
Una recensione un po’ particolare per quest’ultimo appuntamento della Corona dei Testimoni di quest’anno. Come al solito, l’ultima “candela” è dedicata a un consiglio per qualche libro da mettere sotto l’albero, ma stavolta il suggerimento raddoppia.


In sintesi

Il Pastore della meraviglia è un’opera che ha conosciuto due versioni: quella in romanzo e quella a fumetti, o, se si preferisce, come graphic novel. Differiscono tra loro in alcuni particolari.
... e quella del fumetto
Nella prima, i personaggi in gioco sono zio Peppe, un anziano signore che vive a Napoli, sua moglie Luisella e Gennarino, undicenne, che lui considera quasi suo nipote. Il ragazzino chiede all’anziano di aiutarlo in una ricerca scolastica sulle origini del presepe napoletano, ma lui farà di più, svelandogliene i meravigliosi segreti.
La versione disegnata ha un contesto più familiare: Raffaele, un padre che vive a Milano ma è di origini napoletane, decide di costruire un presepe simile a quello che ogni anno rivede nella casa dov’è nato. Il figlio maggiore, Tommaso, è d’idee opposte, ma rimane coinvolto dal racconto del papà.

Gli autori

Don Gennaro Matino, ideatore del romanzo originale, è nato a Napoli nel 1956 ed è sacerdote dal 1981. Dal 1986 è parroco della SS. Trinità a Napoli. Tra le sue numerose opere, che comprendono commenti al Vangelo e meditazioni, ce ne sono altre dedicate al Natale, come il romanzo Buon Natale gentilezza e La culla vuota – Lettera a Gesù, una raccolta di lettere immaginarie (entrambe sono edite da San Paolo).

Blasco Pisapia, architetto, collabora come illustratore, fumettista e sceneggiatore per varie case editrici italiane e straniere. Don Gennaro è il suo parroco: nel 2011, a seguito del successo del suo romanzo, gli ha chiesto di trasporlo a fumetti, come dichiara in questa intervista.
Il suo blog personale è https://blascopisapia.wordpress.com/.

Consigliato a…

Il potenziale lettore di questi lavori è chi volesse sapere qualcosa di più sul presepe napoletano ma non desidera un saggio storico troppo complicato. La versione a fumetti è ottima per i ragazzi, ma anche per chi ha apprezzato il romanzo originale. 
Per quel che mi riguarda, conoscevo già di fama don Gennaro, ma questo suo romanzo ha avuto il potere di farmi venire meno nostalgia del Natale trascorso a Napoli in un anno nel quale, contrariamente al solito, non sono potuta venire a trovare i miei parenti che vivono là. Ha avuto anche il merito di farmi tornare ad osservare il presepe con uno sguardo più meravigliato di fronte a ciò che realmente significa, un po’ come il personaggio menzionato nel titolo: quel pastorello che, presentatosi a mani vuote davanti a Gesù Bambino, si ritrova a spalancarle di fronte alla gioia portata da Lui.
 

Gennaro Matino, Il Pastore della meraviglia - Il romanzo del presepe, San Paolo 2007, pp. 160, € 13,00.
Gennaro Matino, Blasco Pisapia, Il Pastore della meraviglia - A fumetti, San Paolo 2011, pp. 102, € 18,00.

Nessun commento:

Posta un commento