Avviso

In obbedienza ai decreti di Urbano VIII, quando su questo sito vengono trattati semplici Testimoni e vengono usate espressioni come “santo”, “degno degli altari” e simili, l’Autrice non intende in nulla anticipare il giudizio ufficiale delle competenti autorità ecclesiastiche.
S’impegna, inoltre, a rimuovere l’articolo nel caso il personaggio trattato si dimostrasse indegno della qualifica attribuitagli.

mercoledì 30 aprile 2014

Don Giovanni Bertocchi: un giovane, un prete, un “sogno di Dio”

Copertina della più recente edizione
del diario di don Giovanni (fonte).

Chi è?

Giovanni Bertocchi è nato ad Alzano Lombardo il 10 ottobre 1975, ultimogenito di Piero e Maddalena e fratello di Barbara ed Elisabetta. Nell’adolescenza, riconobbe di sentirsi chiamato al sacerdozio diocesano: compì quindi la propria formazione nel Seminario Minore e, successivamente, in quello maggiore della Diocesi di Bergamo. Ordinato sacerdote il 3 giugno 2000, fu destinato alla parrocchia dei Santi Pietro e Paolo a Verdello, dove si prese cura in particolare dei bambini e dei giovani, nell’oratorio dedicato a San Giovanni Bosco.
Il 30 aprile 2004, giocando con gli adolescenti mentre sistemava alcuni materassi al termine di una settimana di vita comune cadde dal sopralzo della palestra e morì sul colpo, all’età di ventotto anni. I suoi genitori, nel 2009, hanno acconsentito alla pubblicazione del suo diario spirituale, col titolo «Io sono un sogno di Dio».
I suoi resti mortali riposano nel cimitero di Clusone, suo paese di origine.

Cosa c’entra con me?

domenica 27 aprile 2014

Papa Giovanni Paolo II: coraggioso, quindi santo



Lo stendardo ufficiale della beatificazione
(si riconosce perché c'è lo stemma di papa Benedetto)

Chi è?

Karol Józef Wojtyła nacque a Wadowice, in Polonia, il 18 maggio 1920. Terzogenito* di Emilia Kaczorowska e Karol Wojtyła, sottufficiale dell’esercito polacco, rimase orfano di madre a 9 anni. La perdita del fratello maggiore Edmund nel 1932 e del padre, nel 1941, lo condussero a riflettere profondamente sul senso dell’esistenza. Due anni prima, a causa della chiusura dell’Università Jagellónica di Cracovia, dovette lasciar egli studi per lavorare in una cava e in una fabbrica chimica, al fine di potersi guadagnare da vivere ed evitare la deportazione in Germania.
Frequentò i corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia e, dopo la guerra, fu ordinato sacerdote il 1 novembre 1946. Nel 1948 ritornò in Polonia, dove ebbe incarichi in alcune parrocchie e divenne cappellano degli universitari fino al 1951. Il 4 luglio 1958, Pio XII lo nominò Vescovo Ausiliare di Cracovia. Ricevette l’ordinazione episcopale il 28 settembre 1958. Il 13 gennaio 1964 fu nominato Arcivescovo di Cracovia da Paolo VI, che lo creò Cardinale il 26 giugno 1967. Fu tra i partecipanti al Concilio Vaticano II, negli anni 1962-’65.
Il 16 ottobre 1978 venne eletto Pontefice e, per segnare la continuità coi suoi immediati predecessori e col Concilio, assunse il doppio nome di Giovanni Paolo II. Il 13 maggio 1981, in piazza San Pietro, venne ferito con un colpo di arma da fuoco; una volta guarito, ha perdonato il suo attentatore e intensificato i suoi impegni pastorali.
Morì a Roma, nel Palazzo Apostolico Vaticano, sabato 2 aprile 2005 alle 21:37, vigilia della Domenica in Albis e della Divina Misericordia. Accogliendo il desiderio di numerosissimi fedeli che sin dal giorno dei suoi funerali lo acclamavano “Santo subito”, papa Benedetto XVI, dopo il processo canonico aperto in deroga alle norme vigenti, lo ha beatificato il 1 maggio 2011. Da oggi, 27 aprile 2014, è iscritto nell’albo dei Santi.

* Le biografie presenti sui siti ufficiali dicono che era il secondogenito, ma si dimentica che i Wojtyla ebbero unaltra figlia, Olga, la cui nascita viene datata da questo articolo al 1916; Edmund, invece, nacque nel 1906. Di conseguenza, Karol era il terzo. In ogni caso, «Se mi sbaglio mi corigerete» (cit.).

sabato 26 aprile 2014

Squarci di testimonianze #4: il servizio di Erika Chiara Biasini

Immagine tratta dal sito Ministranti OK
Pochi minuti fa, stavo lavorando ai prossimi post e avevo in sottofondo la diretta su Telenova 2 della Messa dal Duomo di Milano, in occasione del’annuale Meeting dei Chierichetti. Arrivati alla preghiera universale, ho sentito che l’ultima intenzione era «per Erika di Albairate e per tutti i chierichetti che sono già in Paradiso».

giovedì 24 aprile 2014

Quelle sante medicine… il ritorno!



Credevo di dovermi fermare, nella mia recensione di “farmaci ecclesiali da banco”, dopo quella di novembre, ma col passare del tempo ho visto spuntare, sul bancone delle farmacie... pardon, delle librerie cattoliche che frequento, altri mezzi per insegnare a pregare sotto la metafora medicamentosa.

mercoledì 23 aprile 2014

Papa Giovanni XXIII: buono, quindi santo


Stendardo ufficiale della beatificazione
di Giovanni XXIII realizzato da Angelo Capelli (fonte)
Chi è?

Angelo Giuseppe Roncalli nacque a Sotto il Monte, in provincia di Bergamo, il 25 novembre 1881, quarto dei tredici figli di due mezzadri, Giovanni Battista Roncalli e Mariana Mazzola.
Di carattere mite e d’ingegno svelto, avvertì la chiamata al sacerdozio e, grazie all’aiuto di alcuni benefattori, poté studiare presso il Seminario minore di Bergamo e, successivamente, presso l’attuale Pontificio Seminario Romano Maggiore. Ordinato sacerdote a Roma nel 1904, rimase per quindici anni a Bergamo, come segretario del vescovo monsignor Giacomo Maria Radini Tedeschi e insegnante in seminario. Allo scoppio della prima guerra mondiale fu chiamato alle armi come cappellano militare. Di seguito, iniziarono le sue missioni diplomatiche: in Bulgaria e in Turchia come visitatore apostolico e, nel 1944, come Nunzio a Parigi.
Nel 1953 venne nominato Patriarca di Venezia. Cinque anni dopo, il 28 ottobre 1958, divenne successore di papa Pio XII e scelse il nome di Giovanni XXIII. A poco più di un anno dalla sua elezione, manifestò il desiderio di intraprendere un nuovo Concilio ecumenico: il Concilio Vaticano II, solennemente inaugurato l’11 ottobre 1962. Non poté tuttavia concluderlo: a causa di una malattia, morì il 3 giugno 1963.
Congiuntamente a papa Pio IX, è stato beatificato il 3 settembre del 2000 da papa Giovanni Paolo II, insieme al quale verrà canonizzato, da parte di papa Francesco, il 27 aprile 2014.

Cosa c’entra con me?

martedì 22 aprile 2014

Io c’ero #6: a Roma, per Giovanni Paolo II Beato



Con questa pubblicazione inizia un ciclo di post dedicati, più o meno direttamente, ai due papi che verranno canonizzati domenica prossima e a quello che hanno significato per la mia vita. Comincio quindi col racconto, che avevo già brevemente anticipato lo scorso anno, dell’avventura che ho vissuto il 30 aprile e il 1° maggio 2011, in occasione della beatificazione di papa Giovanni Paolo II.
Come di consueto, preciso che le fotografie sono tutte opera mia. Gli orari, invece, li ho ricavati dal momento in cui ho scattato le foto, ma sono molto indicativi.

domenica 20 aprile 2014

Danzare perché è Pasqua

Non so da dove venga questa immagine, ma lho tratta da qui.


Ecco, è venuto il momento di riprendere a scrivere, dopo il consueto “volontario digiuno” che mi sono imposta per concentrarmi meglio sul fondamentale esempio di Gesù.